Home / News / AppBrain Ad Detector: app Android per analisi dati e servizi a cui hanno accesso le apps istallate

AppBrain Ad Detector: app Android per analisi dati e servizi a cui hanno accesso le apps istallate

Sviluppata da Swiss Codemonkeys, società che ha tra i suoi servizi anche AppBrain, AppBrain Ad Detector va a analizzare tutte le applicazioni già istallate o appena istallate (è necessario spuntare la voce Always Notify in Edit Settings) che richiedono:

  • accesso a servizi di locazione (applicazioni che richiedono la vostra posizione a celle o vi permettono di condividerla, per esempio TweetCaster mi permette di mandare un tweet e aggiungere la mia posizione per farla conoscere ai destinatari a cui desidero farlo sapere),
  • accesso ai vostri contatti (compresi messaggi, account GMail, cronologia internet),
  • con network pubblicitari mobili attivi (cliccando alla voce Show Concerns e poi AdNetworks che è quella per questa funzione vedrete a gruppi a quali servizi esterni si appoggiano),
  • che utilizzano l’SDK Android per la condivisione social (per esempio vi ho trovato Facebook, Twitter e una apps che permette di tweetare i miei brani preferiti su Twitter),
  • Sviluppatori: a questo proposito da descrizione in Play: Developer Tools rileva le librerie come Analytics, Flurry Analytics, acquisti in-app Play, servizi di licenza Google, ViewPager indicator, ACRA, Paypal e altri.

le apps prima di iniziare l’istallazione mostrano sempre i permessi richiesti che potete rivedere (anche offline) in qualsiasi momento in ogni singola app da Impostazioni/ Applicazioni/ Gestisci Applicazioni/ scegliete l’app e scorrete la pagina fino a autorizzazioni; AppBrain Ad Detector serve a avere un riscontro più comodo e in alcuni casi sapere anche di più per coloro che avessero questa necessità.

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto