Home / Utility / Media / Applicazioni fotocamera e videocamera di Sony Xperia S

Applicazioni fotocamera e videocamera di Sony Xperia S

App fotocamera e videocamera di Sony Xperia S

Abbiamo in prova per Androida lo smartphone Android Sony Xperia S. in questa notizia dell’altro giorno ho fatto video unboxing, foto del dispositivo, foto dal dispositivo, screenshot di alcune parti dell’interfaccia modificata mentre oggi vorrei focalizzarmi sull’aspetto fotocamera e videocamera.

Fotocamera

Come abbiamo visto in questa fotografia:

sul lato destro della scocca è presente un bottone per l’accesso diretto che apre subito l’obiettivo della fotocamera:

In basso a destra l’anteprima degli scatti precedenti, il bottone per fare uno o più click e sopra lo switch tra video e fotocamera.

Sulla colonna di sinistra in verticale le opzioni importanti attive e non, per esempio ho il flash disattivato e la modalità riconoscimento scene che vedremo subito dopo, lo zoom fino a 16X si fa con i bottoni del bilanciere del volume + e -, solo zoomando al massimo con luce al massimo di lato ho notato che mi ha perso un 10-15% di definizione della tastiera del mio portatile che ho utilizzato come soggetto.

Guardiamo le modalità di scatto disponibili cliccando la prima icona in alto a sinistra:

vediamo che Sony ha modificato pesantemente e bene l’aspetto funzionale della fotocamera per esaltare i 12 MP di fotocamera posteriore senza dimenticare che posso scattare fotografie anche da quella anteriore in HD solo con meno opzioni dato che frontalmente non c’è il flash, ecco la modalità grafica di scatto frontale:

cliccando l’anteprima delle foto che ho scattato in precedenza accedo alla galleria, operazione e scorciatoia molto comune per tutti i modelli Android, ma più precisamente in quella classica e non 3D:

ricordo che potete trovare le foto che vedete in galleria a questo articolo principale dedicato a S, a seguire ripropongo quella del tucano:

cliccando l’icona in basso a sinistra, quella che mostra il flash disattivo, si presenta invece questa schermata:

potete intervenire sugli occhi rossi, forzare l’opzione Flash o lasciare decidere al software se la scena necessiti di questo tipo di illuminazione. Passiamo ora alle voci del Menù della fotocamera che presenta un riepilogo di tutte le voci/impostazioni attive e accedere a altre:

non solo scatti a 12 MP con risoluzione 4:3 ma è possibile scegliere tra altre tre opzioni con milioni di pixel e risoluzioni diverse tra loro. Accessi a opzioni Timer, riconoscimenti sorrisi e eventuale tag automatico (necessari dati e GPS attivo) oltre al cambio del metodo di acquisizione (1 ss. sotto) e la modalità Quick Launch per scatti multipli. Vediamo insieme qualche screenshots:

Videocamera:

Dopo lo switch da modalità fotocamera vediamo la modalità cattura video:

quì le voci sono di più e più corpose, nella colonna a sinistra sempre switch, inizio riprese e collegamento a galleria che oltre alle immagini include anche video. Dalla sinistra in alto iniziamo con la possibilità di cambiare obiettivo di ripresa dalla posteriore alla frontale:

modalità cambio scena di fondo per far sì che il software adatti l’obiettivo a situazioni movimentate, fisse, condizioni meteo/di luce particolari oppure per la semplice ripresa di un ritratto:

l’icona appena sotto con un +/- serve per regolare con un selettore verticale la quantità di luce da fare entrare nell’obiettivo per ripercuotersi poi sulla luminosità dell’immagine. L’ultima invece per attivare/disattivare l’illuminatore.

Le opzioni più interessanti sempre cliccando il tasto Menù si dividono in due finestre:

Vediamo in seguito le finestre di:

  • Dimensioni video,
  • Modalità Messa a fuoco,
  • modalità bilanciamento bianco,
  • eventuale attivazione modalità stabilizzatore.

Metodo di acquisizione è uguale a quello di Fotocamera.

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto