Home / Utility / Baba Scope (Sensor Meter): app Android che rileva e presenta in grafici gli spostamenti dei sensori del dispositivo

Baba Scope (Sensor Meter): app Android che rileva e presenta in grafici gli spostamenti dei sensori del dispositivo

Baba Scope (Sensor Meter) per Android

Credo che tutti sappiamo che all’interno del nostro smartphone o tablet Android (come per qualsiasi altro sistema operativo) c’è un componente che permette di sapere quando questo si trova in posizione orizzontale o verticale per ruotare lo schermo nella giusta direzione.

Sensor Meter prende e va a valorizzare questo sistema e lo unisce a un discreto sistema di rilevazione grafico per lo spostamento di uno solo di questi componenti (meglio se ne ha più di uno):

accelerometro, giroscopio, bussola magnetica, sensore di prossimità, sensore di orientamento, altri generi di sensori collegati.

Il doppio nome è dovuto al fatto che su Google Play si chiama solo Baba Scope mentre una volta istallato mi da il nome da etichetta Sensor Scope.

Appena aperta l’applicazione presenta questa finestra:

Vedo subito che mi ha correttamente rilevato:

– nome del G Sensor presente sul mio tablet Android,

– nome del produttore del sensore,

– tipo rilevato (leggere sopra quelli compatibili per questa app),

– versione del prodotto,

– altri dati.

In Settings le tre voci mostrano le impostazioni attive attualmente che possono essere immediatamente cambiate cliccando il bottone in basso a sinistra e servono per:

– scegliere tra quattro tipi di sensibilità e frequenza di campionamento per la presentazione sul grafico, diverse a seconda dell’attività che vogliamo monitorare, vediamole:

nota per il quarto Fastest in quando potrebbe rivelarsi pericoloso, non è ben chiaro come (livello hardware? serve un processore potente?) comunque io l’ho voluto provare con una CPU a 1.5 GHz e non ho avuto problemi.

Flip Axis: allarga l’ampiezza dell’asse verticale sulla sinistra per la rilevazione di variazione di X, Y e Z,

Graph Size per scegliere tra 2, 5, 10 e 20s la grandezza temporale per cui il valore rilevato inizia a mostrarsi da destra e finisce la corsa sinistra (tempo da inizio a fine dell’asse orizzontale).

Vediamo questa pagina delle Impostazioni:

e finalmente iniziamo la rilevazione dai sensori cliccando Start dalla finestra principale:

Credo sia utile parlare di questi grafici con degli esempi: in poche parole il grafico rosso rileva e presenta i movimenti del sensore per orizzontale su una superficie piana, il verde di presenta quando discostandoci verso l’alto o il basso ci muoviamo nel senso perpendicolare al terreno mentre quello blu in qualche modo è una controfirma di sicurezza per la rilevazione del grafico verde e rosso perchè ci presenta gli spostamenti se per esempio muoviamo il tablet in diagonale.

In basso a destra il nero il nero il valore della Normale e le variazioni in m/s^2 di tutti e tre i valori sugli assi con il rispettivo nome.

In basso a sinistra il tempo misurato in nanosecondo quindi 10^-9 secondi dal tempo della prima accensione e rilevazione del tempo.

Ancora due grafici con un esempio + opzioni menù e un corollario (ss. a sinistra), so bene non essere una app super interessante che piacerà a tutti però per chi ricerca una funzione così particolare per sviluppo o rilevazioni è veramente valida e senza banner:

Le due voci del Menù portano a altre finestre con diverse funzioni, Vector mi presenta una rilevazione dei movimenti con una linea bianca mentre l’asse X e Y sono fermi fissati:

Nell’immagine a sinistra il tablet è appoggiato sulla “schiena” su un tavolo mentre in quello a destra è in modalità landscape. Invece Monograph mostra tutti e tre i grafici su sfondo bianco che abbiamo visto in precenza insieme sempre colorati in modo diverso:

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto