Home / Utility / CPU tuner (solo ROOT) – Applicazione di Android per gestire tutte le connessioni per profili

CPU tuner (solo ROOT) – Applicazione di Android per gestire tutte le connessioni per profili

CPU tuner (solo ROOT) per Android

Per smartphone e tablet con dispositivi di root acquisiti, scusate la ripetizione ma vorrei essere certo che sia chiaro, una applicazione che permette di tenere sotto controllo tutto quello che riguarda:

  • corrente,
  • batteria,
  • frequenza minima,
  • frequenza massima.

Per di più tutte le sezioni sopra indicate possono essere settate diversamente per ciascun profilo d’uso.

Consiglio l’uso sopratutto a coloro che vogliono ottimizzare l’uso della batteria durante viaggi lunghi perchè monitora e modifica costantemente anche connessioni che in alcune situazioni possono essere importanti e sopratutto chi ha operatori che vanno in roaming come H3G e FastWeb attenzione ancora di più a come impostate i parametri relativi allo switch 2G/3G e la connessione dati stessa. E’ molto invasiva.

Secondo tipo di utenti per cui penso sia utile: se la impostate bene vi aiuta a far durare la batteria quel tanto di più che basta.

Interfaccia grafica e descrizione del funzionamento dell’applicazione

Appena aperta l’applicazione va subito a posizionare la sua icona nella barra (ss.1) di stato superiore e presenta la finestra di impostazioni riportata nello ss.2:

starà a voi scegliere quale desiderate; ora la spiegazione di ognuna delle cinque sezioni che si presentano (ss.1) e subito appare anche la richiesta dei permessi per il SuperUser:

->

Corrente

In questa finestra potete andare a scegliere il tipo di profilo da attivare che subito modificherà anche quello che si trova permanentemente nella barra di stato e la parte relativa alle prestazioni:

ecco le opzioni per Profilo e Governor:

->

Trigger

Mostra (ss.1) e permette di modificare (ss.2) quattro aspetti che sono: tipo di profilo impostato in automatico per quel range di batteria, se spegnere lo schermo quando si blocca lo schermo, il livello di alimentazione nell’uso normale e durante le chiamate:

per modificare basta un click ed è possibile modificare anche il nome con uno che ci aiuta a ricordare meglio eventualmente oppure con dei numeri.

->

Profili

Mostra per ognuno dei profili lo stile di utilizzo, frequenza minima e massima della cpu e se attivare i dati e WiFi oppure no:

cliccando su ogni singolo profilo si puo’ vedere se sono attivi o no (barra per orizzontale):

  • dati in 2G/3G (attenzione a chi ha H3G come lo imposta),
  • se abilitare o meno la connessione dati,
  • se attivare/non attivare i dati in background (attenzione sempre a chi ha H3G cosa imposta),
  • WiFi,
  • Bluetooth,
  • modalità aereo,
  • tipo di controllo (normale, risparmio batteria, ..).

Gli ultimi quattro elementi di cui due vengono solo mostrati e due possono essere anche modificati sono:

  • riportato per scritto il tipo di controllo,
  • soglia percentuale superiore (se soglia minore di quel valore il profilo aperto per la modifica si attiva),
  • vengono mostrate la frequenza minima e la massima.

->

Governor

Ricordate che in precedenza abbiamo parlato di fascie in cui i profili si impostano automaticamente. Basta cliccare su una voce delle quattro per accedere al pannello di modifica (ss.2); ci sono anche altre opzioni oltre all’impostazione di una nuova soglia quali:

  • cambio del nome,
  • cambio dello stile di gestione della batteria (modo di dire per far capire il suo compito),
  • una barra per indicare il livello di priorità del consumo batteria e infine
  • si puo’ scrivere del testo per far eseguire uno script quando si passa alla soglia successiva.

->

Statistiche

Mostra per fasce di frequenza di lavoro della cpu il tempo in cui il dispositivo ha lavorato e quale di quelle è in uso:

sotto altre piccole scritte che presentano:

  • data e ora attuale,
  • livello di batteria -> profilo

->

Cliccando sul tasto Menù compaiono queste due voci:

  • Aiuto presenta delle finestre in orizzontale con indicazioni per aiutare nell’uso dell’applicazione:

  • Impostazioni: nelle voci precedenti abbiamo notato come tutto è modificabile da più di una finestra, ecco questa è l’ennesima che permette di modificare sia tutto quello che era modificabile fino a ora e in più:

– Scelta della lingua,

– livello di utilizzo dell’app (finestra che appare all’inizio),

– calcolo preciso dell’uso della batteria,

– se aggiungere una scorciatoia e/o notifica nella tendina/barra di stato,

– modifica dei profili completa,

– gestione con la possibilità di creare un nuovo profilo da inserire tra gli esistenti,

– se fare una donazione,

– se abilitare delle funzioni beta e infine

– note legali sull’applicazione.

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto