Home / News / Focus: Galateo per i commenti degli utenti sul Market Android

Focus: Galateo per i commenti degli utenti sul Market Android

Questa sera su consiglio di un amico sviluppatore vorrei trattare l’argomento che riguarda il rapporto che ci dovrebbe essere tra tutti i possessori di uno smartphone Android che scaricano quotidianamente applicazioni e il Market delle applicazioni di Google che tutti abbiamo istallato di default sul nostro smartphone.

Siamo tutti diversi, non ho la pretesa di insegnare niente a nessuno ma vorrei solo consigliare e provare a far tendere a un comportamento univoco un aspetto che Google non puo’ controllare: i commenti che vengono lasciati alle applicazioni sul Market.

Proverò a trattarle in modo serio ma con una certa vena di ironia che ho nel mio carattere, in questo modo la lettura sarà scorrevole per voi e vi rimarrà più impressa; inoltre il piacere di sapere di avervi strappato un sorriso in qualche modo farà piacere anche a me. Pronti ? Iniziamo allora …

1 Regola: RISPETTIAMO IL LAVORO DEGLI SVILUPPATORI

Penso che apprezzare e rispettare il lavoro di chi pubblichi una applicazione per aiutare gli altri sia dovuto, che si tratti di una applicazione a pagamento o gratuita con annunci o del tutto gratuita.

2 Regola: SE L’APPLICAZIONE CI E’ PIACIUTA VALUTIAMOLA

E’ importante avere il concetto della meritocrazia; spesso vedo nelle applicazioni: download: tra 1000 e 5000, valutazioni: 17. Se una applicazione che abbiamo scaricato ci è piaciuta o ci ha aiutato non costa niente rientrare nel Market anche in un secondo momento per dargli le stelle che merita; certamente lo sviluppatore apprezzerà e si sentirà appagato a livello professionale.

Che sia una, o tre o cinque ricordiamoci che in quel momento dobbiamo valutare SOLO quanto questa applicazione sia utile, eventualmente in un commento se abbiamo dato un rate basso possiamo scrivere il nostro modello e il problema principale che abbiamo trovato.

3 Regola: NON ESSERE TACCAGNI

Nei limiti del ragionevole, se gradite particolarmente una app potete fare un bel regalo ! Oltre a avere il piacere di scrivere per il blog l’ho fatto personalmente perchè non sono una persona che predica bene ma razzola male.

4 Regola: NO ALLA REGOLA “TI DO 5 STELLE SE …”

Trovo sia scorretto fare questa pratica di “baratto di stelle” della serie: scarico l’app e scrivo nei commenti “ti do tutte le stelle se mi aggiungi anche questa funzionalità“. Questa richiesta puo’ essere fatta semplicemente anche mandando una email allo sviluppatore, poi starà a lui la decisione se farla o meno.


5 Regola: NON FARE IL COGLIONE

Inizio questa descrizione pregando tutti di prendere la cosa con ironia, dopo tutto se non ci si sente chiamati in causa che problema c’è ?

Pero’ ricordiamoci che tutti nel nostro piccolo possiamo rendere il Market migliore; l’esempio più lampante mi viene in mente con una applicazione il cui aggiornamento l’avrebbe resa una beta a pagamento: il primo che disgraziatamente l’ha fatto ha scritto in un commento che se si fosse aggiornata sarebbe successo questo ed ha avvisato tutti.

6 Regola: USARE IL BUON SENSO

E’ una cosa che non guasta mai.

Signori … siamo utenti Android e dobbiamo comportarci in modo migliore dei nostri concorrenti, dobbiamo porci come l’esempio da seguire, sempre !

Se volete dire la vostra, fare critiche costruttive a quanto ho scritto … bhe i commenti quì sotto hanno questo scopo e io sono sempre pronto a mettermi in gioco (con chi gioca correttamente pero’ altrimenti … zac al commento !).

Gabriele Capelli

6 commenti

  1. Complimenti Gabriele, articolo/guida ben fatta, personalmente concordo pienamente su tutto, credo che i commenti nel market siano fondamentali sia come guida per gli altri utenti che per gli sviluppatori. Spesso leggo nei commenti domande tecniche e/o di supporto dirette agli sviluppatori, i quali però non possono rispondere direttamente se non creando un proprio commento, cosa che reputo non corretta….chi è lo scrittore che si auto recensisce il proprio libro? Per richieste di supporto si dovrebbe quindi usare la mail, presente nel 90% delle applicazioni o il sito di supporto della stessa…..non credo che scrivere a uno sviluppatore proponendo le proprie perplessità o difficoltà possa essere pericoloso 😉 anzi spesso si scopre che in fondo è una persona normalissima e magari un amico!

  2. Regola 1: Pienamente d'accordo anche se va detto che certe volte sul market si trovano delle boiate assurde. Il rispetto andrebbe portato comunque a chiunque ma se qualcuno si lascia andare ad una sana infamata verso chi intasa lo spazio di tutti con applicazioni inutili o addirittura inesistenti non me la sento di criticarlo.

    Regola 2: D'accordo anche su questa, abitualmente cambio anche i commenti se viene apportata qualche miglioria. Mi impegno a rispolverare alcune app che ho tralasciato distrattamente di valutare. Sottolineo l'utilità per gli altri utenti: aprire i commenti di un'app e trovare il vuoto è frustrante, ci si sente soli. Grazie ai commenti ho trovato ottime app.

    Regola3: Moderatamente d'accordo. E' giusto che uno sviluppatore abbia guadagno da un buon lavoro ma non me la sento di fare i conti in tasca a nessuno, ci saranno i taccagni ma anche quelli che non hanno soldi da buttare pur essendosi tolti lo sfizio di un bel telefono. Personalmente non compro applicazioni per le modalità richieste: io vivo bene senza carta di credito e non ho intenzione di cambiare, se fosse possibile pagare con il credito (mi rendo conto della quasi utopia) penso che non avrei problemi, anche se scaricando certe volte fino a 15 app al giorno così per il mero gusto di provarle, gradirei delle trial gratuite o a prezzo ridotto, cosa non così frequente.

    Regola 4: Verissimo, è un comportamento odioso!

    Regola 5: Onestamente non l'ho capita bene. Il comportamento da coglione sarebbe stato avvisare tutti del cambiamento? Se il senso è questo non la trovo una cosa così terribile (sempre che uno si esprima con il dovuto rispetto, come dicevamo), anche se raramente mi sono trovato a installare nuovamente la versione vecchia backuppata di una app il cui aggiornamento mi aveva deluso. Se intendevi un'altra cosa per favore spiegami, sono un po' tonto 😉

    ps detto questo grazie per questo "extra" alle recensioni, lo trovo molto utile.

  3. Ciao Matteo DF,

    mi sento solo prima di approfondire il punto 5) di dire sul tuo punto 3) che un telefono non dovrebbe essere uno sfizio ma debba essere qualcosa proporzionale allo stile di vita che una persona si puo' permettere.

    Per il punto 5) il tuo appunto non fa una piega, lo ammetto; ma oltre a interpretarla come hai fatto tu puo' essere interpretata così: c'è chi commenta in modo sciocco ma durante le ore (forse giorni?) che ho passato sul Market ho incontrato anche esempi opposti come quello che ho citato.

    Colgo l'occasione per ringraziare Stefano (1 commento) che è lo sviluppatore di Phono:
    http://www.androida.it/phono-widget-per-android/

    Sempre aperto al confronto se chiunque voglia aggiungere altri commenti,

    Gabriele

  4. Giuste anche le tue osservazioni, i casi possono essere infiniti. Direi che potresti aggiungere la regola 6: usare sempre un po' di buon senso 🙂

  5. Il sesto punto l'ho aggiunto volentieri, è curioso anche mio padre mi ha detto la stessa cosa mentre lo stavo scrivendo … si vede che era destino.

    Alla prossima !

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto