Home / Utility / Comunicazione / Grafico batteria: l’app Android migliore per rilevare consumi batteria

Grafico batteria: l’app Android migliore per rilevare consumi batteria

Grafico batteria + widget per Android

Questa applicazione potete trovarla in Play Store cercandola anche con il nome Battery Chart, l’ho scaricata tempo fa e visto che non mi ha mai deluso la propongo anche a voi.

La sua funzione principale è un precisissimo monitoraggio dell’andamento della carica della batteria ma in sezioni accanto si possono trovare altre funzioni interessanti che vederemo nella recensione.

Iniziamo dalla schermata di apertura:

voi non vedrete quel grafico che ho io perchè l’ho istallata, come già detto, da tempo e quindi ha avuto modo di rilevare la carica per più tempo, da domani se inizierete a farle monitorare i cambiamenti mostrerà anche a voi qualcosa (occorre cliccare icona in alto a destra/ Record) .

Sull’asse delle Y la percentuale di carica della batteria con sensibilità del 20%, sull’asse X invece le ore del giorno con otto righe verticali quindi una ogni tre ore: in questo modo si tiene rilevato in modo precisissimo la percentuale per ogni ora del giorno.

In azzurro l’andamento della batteria, in viola per verticale la fascia di ora in cui ho collegato il mio tablet spento alla rete e l’app nonostante questo lo mostra, le tre righe rossa, gialla e verde mostrano invece la stima dei consumi per le prossime ore che se facciamo uno swype verso sinistra vediamo continuare nel grafico di domani:

se invece da Today si fa uno swype verso destra si vede il grafico di ieri, già che ci siamo vi mostro anche quello:

toccando i vari punti del grafico non succede nulla; vi ho parlato poco sopra della funzione attiva registrazione, vediamo la schermata di impostazioni e le possibilità che offre:

come si presenta la voce in tendina notifiche (2a voce) e dei colori di scelta dell’icona che, almeno per il mio Android, non cambia se ne viene selezionato un altro:

l’ultimo blocco della zona impostazione è per coloro che hanno una forte anima social e permette, previo setup di un account, di mandare tweet quando si ha un livello basso di batteria, valore percentuale settabile dall’ultima voce:

Torniamo alla schermata di presentazione dell’applicazione e spostiamoci in Consumption che presenta il consumo in termini percentuali (asse Y) per ora nei giorni del mese (asse X):

vi ho preso una schermata da descrizione perchè più completa e chiara, la differenza rispetto a Battery ripeto è l’arco temporale di un mese su cui viene presentata e non per 24 H.

Accanto Memory, proprio a dimostrazione del fatto che non sia dedicata solo alla batteria, che mostra su un grafico l’andamento percentuale della disponibilità di memoria interna e se presente di una scheda SD:

il tempo di rapporto è anche in questo caso il mese (si legga aprile in alto) con una sensibilità dei giorni sull’asse X pari a 2 giorni per blocco.

Se fate fatica a leggere precisamente il valore della disponibilità dall’asse Y ecco che in alto proprio sopra il nome del mese ci sono dei dati per esteso della disponibile rispetto alla totale.

Istall History mostra invece la cronologia download di app dai negozi di applicazioni, pacchetti di aggiornamento e disistallazioni effettuate.

Il tipo di operazione viene scritto nella riga inferiore in grigio e a destra l’orario in cui è stata fatta:

per concludere il widget non mostra altro che percentuale di carica e tempo residuo di carica stimato in base al livello di consumo attivo in quel momento, lo stesso che vedreste in tendina notifiche quindi niente di troppo meritevole di spazio in home screen.

La trovate gratis quì:

Gabriele Capelli

1 Commento

  1. Peccato non sia compatibile ne col mio nexus 7 ne con il Galaxy nexus, quindi penso non sia compatibile con le ultime versioni di android 🙁

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto