Home / News / IQ Carrier, si parla di Class Action negli U.S.A.

IQ Carrier, si parla di Class Action negli U.S.A.

Faccenda scottante e da cui tutti vogliono scappare alla svelta levando le mani dalla pasta quella dell’applicazione IQCarrier istallata nativamente, senza autorizzazione e con fini commerciali in terminali Android HTC, Samsung e alcuni operatori americani tra cui AT&T e Sprint; inutile dire che è anche sui modelli italiani.

L’azione che se iniziata porterebbe a passi sicuri e svelti alla vittoria è pero’ estremamente costosa così su alcuni forum si stanno organizzando per far convergere le forze e le risorse, alla fine è l’unico modo per poter dare una voce sola. La violazione sarebbe per una legge federale e quindi valida per tutti gli stati che vieta di intercettare comunicazioni orali, via filo o da apparecchi elettronici per poi rivenderle a altre aziende.

La cosa più sconcertante è oltre a una palese violazione dei nostri diritti è la totale mancanza di comunicazione e risposte da chi viene tirato in causa. Guardate la diffusione a livello di abbonamenti sottoscritti nell’ultimo trimestre da cui sono stati rilevati delle marche sopra citate:

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto