Home / News / Kindle Fire: 12 punti a sfavore da chi ha potuto provarlo

Kindle Fire: 12 punti a sfavore da chi ha potuto provarlo

In Italia non arriverà almeno per il momento mentre negli Stati Uniti e in Inghilterra piuttosto che tutti i paesi che l’hanno acquistato e se lo sono fatti consegnare con fedex è un successo: quasi quattro milioni di modelli saranno venduti entro la fine dell’anno secondo le stime e per un trimestre solo sono ottimi dati.

Chi ha potuto provarlo ha presentato questi punti negativi che io riporto*:

  1. Nessun sistema di supporto da parte di Google a meno di root e flash di ROMS, Amazon ha modificato veramente a fondo Android, la più profonda modifica alla ui oserei dire,
  2. A meno di apps nemmeno sincronizzazione con server Exchange per la posta personale su tablet,
  3. non è presente il bilanciere del volume,
  4. nessun pulsante per ritornare alla home,
  5. la schermata iniziale in cui sono presenti libri e altro per chi è abituato a launcher di versioni di Android smartphone o tablet è odiosa,
  6. in questa schermata iniziale non è possibile creare cartelle,
  7. il case posteriore è scivoloso; comunque aggiungo che molti produttori hanno già iniziato a produrre case dato il successo del prodotto,
  8. tempo di autonomia della batteria non superiore alle otto ore,
  9. nessun negozio di applicazioni Android istallato,
  10. a questo punto mi sembra giusto fermarmi, gli ultimi tre punti li lascio al collega che li ha riportato su zdnet.com da cui ho preso spunto per la notizia.

* Da quì a fine anno Amazon ha dichiarato che rilascerà un aggiornamento firmware e qualcosa potrebbe migliorare,

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto