Home / Utility / Nova Battery Tester – App per testare le condizioni della batteria

Nova Battery Tester – App per testare le condizioni della batteria

Nova Battery Tester per Android

In settimana ho acquistato una batteria nuova per il mio Galaxy Note e volevo una app Android che rilevasse i parametri che caratterizzano questo “accessorio” a cui alcuni produttori stessi hanno iniziato a vedere con più interesse offrendo soluzioni maggiorate con cover posteriori più grandi, oppure aziende esterne come la famosa Mugen, .. questa applicazione gratuita quanto semplice ha risolto la mia esigenza, ovviamente può essere utilizzata anche da chi ne ha una che non può rimuovere dal dispositivo.

All’apertura l’applicazione si presenta in questo modo:

subito occorre scaricare i parametri standard per il vostro prodotto, perchè fino a quel momento l’applicazione non sa di preciso quale Android possedete e quindi tarare al meglio la percentuale e le specifiche in termini di voltaggio e capacità in mAh della batteria, quindi cliccate prima su Menù e poi Get specifications:

subito vi consiglio  di cliccare Raiting perchè anche le batterie al pari dei benchmark hardware hanno una classifica per le migliori prestazioni, il valore che li posiziona in classifica è espresso in punti, il primo di tutti è un Huawei mentre tra gli ultimi dieci molti modelli cinesi, un htc e uno Zte:

My results (da Menù): l’app per questa funzione richiede un livello di carica batteria minimo del 65%, prima di vedere i propri risultati (traduzione di My Results) è ovviamente necessario farli rilevare e per questo ci pensa il bottone Start Standard Benchmark (riprendo dopo istruzioni testuali importanti sotto) da schermata principale.

->

Questo My Results guardando le Impostazioni (ss. sotto) capiamo sia riferito a un benchmark standard:

la sezione Main principale permette appunto di scegliere il tipo di test da fare tra tre possibilità (ss. sotto a sinistra) e inserire in mAh il valore reale, scritto sia sulla batteria che sulla confezione, del prodotto (ss. sotto in centro):

->

Riprendo dal bottone Start Standard Benchmark che chiede per iniziare:

1- lo scollegamento da qualsiasi fonte di alimentazione della batteria,

2- lo spegnimento di ogni connessione alla rete, dalla GSM ai dati come presenta in schermata di avviso nell’immagine sotto a sinistra, io ho messo in modalità aereo e vi consiglio di fare lo stesso:

una volta spento tutto inizia finalmente il test con a vista il tempo e il punteggio che l’Android sta guadagnando:

mettetevi comodi o lasciate lo smartphone e fate altro perchè il test durerà tra l’ora e l’ora e mezza fra 1^a e 2^a parte,

potete controllare il tempo rimanente nel timer all’interno delle parentesi.

La seconda parte del test è inerente alla CPU stando a cosa mostra la schermata progressione (ss. in centro)

La descrizione da Play Store in italiano, e anche se non lo fosse Google ha implementato un sistema per tamponare il problema, è veramente precisa e mostra anche la lista dei terminali per cui è ottimizzata.

Una volta terminato viene presentata questa schermata:

il punteggio puà essere paragonato con quello della lista di Raiting, per concludere in breve il contenuto di About che trovate cliccando Menù/ Others che mostra il contenuto della descrizione:

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto