Home / News / Play Books: ora molti autori/editori mettono capitoli dei libri a pagamento nella sezione Gratis

Play Books: ora molti autori/editori mettono capitoli dei libri a pagamento nella sezione Gratis

Fino ad oggi Play Books, la sezione dedicata ai libri anche con una applicazione Android, era così progettata e gestita a livello funzionale:

– libri a pagamento completi nella sezione A pagamento, sì alla possibilità di leggere tre-quattro pagine,

– libri PDF o ePub gratuiti che è possibile leggere immediatamente in sezione Gratis.

Per entrambi la modalità anteprima come ho scritto tra l’altro in questo articolo in settimana, vale per tutte le piattaforme possibili (puoi leggere anche da Web) perchè Google ha evidentemente pensato a quanto potesse essere scomodo avere books su uno smartphone con uno schermo piccolo.

Questa sera riapro la sezione Play Books e trovo un cambiamento radicale quanto poco piacevole, adesso potrei suddividere i titoli sempre in due sezioni ma di tre tipi:

– libri a pagamento completi nella sezione A pagamento, sempre con la possibilità di leggere qualche pagina,

– porzioni di libri a pagamento nella sezione Gratis che anticipano qualche capitolo del libro completo,

– libri completamente gratuiti in sezione Gratis invasa dai titoli citati in precedenza.

Forse a Google questa cosa piace perchè è come un modo per invogliare il lettore, ma in questo modo:

– la modalità anteprima dei libri a pagamento non servirebbe a nulla, tanto vale che vado nelle gratis e scarico il titolo anteprima,

– ci sono doppioni quando faccio ricerche dei miei libri,

– i titoli completamente gratuiti vengono sminuiti e devono competere con gli editori abbastanza ricchi da potersi permettere di progettare una modalità anteprima, altro rovescio è che chi offre titoli solo a pagamento e non ne è capace di progettare una versione limitata scende in classifica.

Non ci credete? Fate pure un giro con i vostri occhi sia se state leggendo da smartphone o da web:

Spero che sia una furbata degli editori e questa cosa presto venga disciplinata perchè non è possibile nè giusto: se voglio un titolo a pagamento cerco in quella sezione altrimenti vado nelle gratuite e so che troverò di meno ma non voglio trovare una invasione del genere.

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto