Home / News / Samsung Galaxy Note 10.1 con l’arrivo di Nexus 10 in ombra, ma rimane un tablet unico

Samsung Galaxy Note 10.1 con l’arrivo di Nexus 10 in ombra, ma rimane un tablet unico

A oggi insieme a Galaxy Note II il tablet Note 10.1 è l’unico tablet e più in generale smartphone in Europa ad avere 2 GB di Ram, in Asia c’è anche LG Optimus Vu II e l’Optimus G che dall’11 novembre sarà in preordine in America, e questo a conti fatti permette di trascurare leggermente l’aspetto ottimizzazione. Un errore che Samsung non ha fatto.

L’ultima settimana ha avuto giustamente come protagonosti i tre nuovi Nexus: lo smaprtphone LG, il tablet Asus ora con i dati e 32 GB di memoria interna e il tab Samsung Nexus 10 che vorrei coinvolgere in questa notizia perchè è inevitabile che molti di noi abbiamo fatto un pensiero sul confronto tra lui e il tablet Galaxy Note 10.

Visto che vedo che è qualcosa di apprezzato ecco tutte le pagine del volantino ufficiale del prodotto:

Già dalle immagini riportate nelle prime due sezioni si può capire che è un prodotto troppo profondamente modificato e personalizzato perchè entri negli interessi di chi cerca un Nexus, l’unica cosa caratteristica di un Note 10.1 che a confronto con Nexus 10 sfigura è la definizione dello schermo:

– Galaxy Note: 1280*800 LCD,

– Nexus 10: 2560*1600.

ma per il resto tra Samsung Apps che include Learning Hub, Video e Music Hub unito a tutti gli accessori che vedrete nella penultima immagine proprio per tutti questi motivi non mi sentirei di dire è meglio l’uno o l’altro.

Samsung come molti altri produttori per tenere altissimo il prezzo includono anche dei servizi o pacchetti software aggiuntivi come per esempio:

– l’app Adobe Photoshop per disegnare a un altissimo livello per un utente consumer,

– l’app Polaris Office che propone una soluzione completa senza comperare null’altro poi,

– Q PDF per i soli file con quella estensione,

– da notare la mancanza di ToucRetouch (Recensione dell’applicazione Android TouchRetouch per fotoritocchi alle immagini) presente invece in Galaxy Note,

– 50 GB di spazio in cloud in DropBox per un periodo di due anni*,

– 1 anno di abbonamento alla Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera**.

Al contrario di altri prodotti non vengono offerti accessori a parte, gli unici sono quelli dell’ultima immagine e la scatola ne ha già molti in più del necessario e dei competitor.

Riguardo la parte scrittura, applicazioni dedicate al pennino in Google Play o Samsung Apps e aòtre soluzioni software vi invito a leggere anche questa notizia dove oltre a un video ho riportato tanti screenshots per mostrare anche a immagine le funzioni.

Il club Exclusivve proposto per la prima volta con Galaxy S3 e ora ha persino una applicazione dedicata e solo in Samsung Apps così da facilitare all’assistenza clienti il supporto diretto, è stato un modo geniale per avere in poco tempo la stessa quantità di clienti che possono permettersi acquisti altissimi al pari di quanto Apple fa con gli ID. Ma al contrario della mela Samsung offre qualcosa.

* Se il ragionamento per i giornali di cui al punto ** succede così: acquistate oggi Note 10.1 e avete tot spazio per tot. tempo, se poi il vostro prossimo acquisto è ancora un Samsung anche Windows 8 (ho assistito alla presentazione e so di cosa parlo) il tempo di abbonamento se attivato con lo stesso account si allunga da 1 anno a due se li avete acquistati lo stesso giorno (caso limite).

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto