Home / News / Speedview – Applicazione per misurare la velocità di viaggio con Android

Speedview – Applicazione per misurare la velocità di viaggio con Android

Questa applicazione è molto legata a MyTracks, una applicazione che recensii (molto) tempo fa e serviva per tenere tracciati i propri percorsi fatti; Speedview pero’ ha la funzionalità di dirci a quale velocità stiamo andando e se stiamo superando i limiti di velocità.

Per funzionare ha bisogno del GPS attivo, ha una interfaccia grafica che puo’ essere impostata quattro modi diversi (ogni interfaccia è diversa dalle altre per numero di elementi presenti, si va da una in cui mostra solo i Km/h a cui si va a una che mostra molti altri dettagli); dopo questa breve intro buttiamoci nella recensione vera e propria !

Dopo aver attivato il GPS lanciamo l’applicazione, dopo che questa avrà trovato i satelliti (bisogna essere in una zona comunque non troppo coperta) verremo portati nella prima vera e propria schermata iniziale:

Ovviamente se siamo fermi la velocità e il numero indicato è pari a zero, ma la prova su strada la andremo a vedere nella seconda parte della recensione, per il momento notiamo che la schermata è divisa in tre macro sezioni: in alto vediamo una sorta di bussola che punta verso Nord, durante gli spostamenti a seconda se siamo in movimento verso Est, Ovest, Nord o Sud vedremo che questa barra si muoverà e indicherà una di quelle direzioni.

In mezzo un contachilometri ben visibile, che di default mostra la velocità in Miglia (dopo nelle impostazini andremo a metterlo in Km/h) poi due scritte che mostrano la distanza percorsa dall’inizio e la velocità massima toccata.

Nella parte inferiore un grafico che (al momento è vuoto) mostra l’andamento nel tempo e le velocità raggiunte in ciasun momento in cui si è stati in movimento.

Cliccando su Menù possiamo accedere a queste funzionalità:

  • Orientation: cliccando su questa voce se si ha l’accelerometro disattivato si puo’ spostare la visualizzazione da verticale a orizzontale:

  • Speed limit: questa funzione ci mostra e ci consente di settare il percorso in cui siamo per vedere poi se superiamo la velocità massima in quel tipo di strada (per esempio in ambito cittadino troviamo la velocità di 30 Km/h e quando la superiamo ci viene notificato), si puo’ scegliere anche highway e FreeWay (accontentiamoci anche se sono scritte in inglese e teniamo di riferimento i nostri limiti italiani) con un limite rispettivamente di 55 Km/h e 65 Km/h. Qualcuno osserverà che nello screenhot che sto per mettere la velocità è indicata in mph, ma anche cambiando l’unità di misura i numeri scritti quì non cambiano.

  • DashBoard: cliccando quì potrete scegliere tra quella di default e altre tre come mostrare l’interfaccia dell’applicazione, io ora metto gli screesnho di tutte e tre poi sta a voi scegliere la vostra preferita sia in base ai vostri gusti che a quello che vi serve di vedere (perchè ce ne è una che mostra solo la velocità su sfondo nero):

In Advanced alla voce “GPX track export” c’è la possibilità di esportare tutti i dati relativi alla velocità raccolti dall’applicazione sia sulla microSD che via email, per farlo pero’ deve essere attiva la voce che consente l’esportazione che troverete in Menù/Altro/Settings/Enable Track logging.

Cliccando su “Google Maps” invece grazie all’integrazione della stessa con questa applicazione potrete vedere in questo momento dove vi trovate (do per scontate che abbiate l’applicazione Google Maps scaricata).

  • Reset Data: cliccando su questa voce potremo scegliere quali dati cancellare tra velocità media/tempo di viaggio, massima velocità, il grafico tracciato oppure tutte le precedenti insieme.
  • Minimize: cliccando su “Minimize” invece possiamo iconizzare ma lasciare sempre attiva l’applicazione, verremo rimandati alla pagina principale dello smartphone e in alto nella barra dello stato comparirà una icona a forma di contachilometri, abbassandola e cliccando il nome dell’applicazione potremo tornare a vederla a tutto schermo:

  • Altro: cliccando su altro ecco le opzioni che possiamo andare a scegliere:

  • Settings: questa voce ci fa accedere alle impostazioni dell’applicazione, composte da queste voci:

Display units riguarda la selezione delle unità di misura tra mph, kmh e knots:

Speed Warning serve per avvisare con un messaggio se si stanno superando i limiti di velocità. Poi possiamo selezionare la zona corrente in cui siamo in modo che il limite di velocità si adegui a tale voce; sotto possiamo selezionare la voce per la velocità in aree urbane e in città (di default è impostato a 30), è possibile scegliere il valore anche dalla barra.

Sound alert serve se vogliamo attivare anche dei suoni oltre al messaggio se superiamo il limite orario, Run in background ci permette di lasciare attiva l’applicazione anche senza l’icona nella barra di stato come abbiamo visto in precedenza quando usciamo senza chiudere l’applicazione; Enable track logging abbiamo visto in precedenza a cosa serve (se attivata ci permette poi di mandarci via email o salvare sulla microSD la velocità in tutti i tratti del percorso), Use Head up display serve (se attivata) a vedere la velocità di crociera su vetro frontale dell’auto basta appoggiare il telefono sul cruscotto e in questo modo non si perde di vista la strada (penso che lo schermo venga meno retroilluminato nella zona nera e quindi le scritte e i dati in bianco risaltino sullo schermo del telefono e poi sul vetro dell’autovettura).

Advanced HUD mode: se attivata mostra altre informazioni oltre a quelle base come la totale distanza percorsa, l’altezza e la latitudine in cui ci si trova; Narrow speed range se attivata serve a ignorare le velocità sopra i 240 Km/h (e chi ci arriva ? ..) e questo permetterebbe di correggere e aiutare a settarsi giusta l’applicazione nel caso ci sia una errata lettura della velocità.

Minimum accurancy serve per settare la distanza minima con cui l’applicazione cerca il fix con il gps per cercare la mia posizione precedente e quella attuale per poi usando anche la variabile tempo calcolare la velocità con cui l’ho percorsa (minimo 10m massimo 5Km); infine Full-screen mode serve se abilitata per mostrarvi l’applicazione a tutti schermo e Show background per mostrarla sul display quando la minimizzate.

  • Help: vi verrà mostrata una schermata con qualche istruzione in inglese per il funzionamento dell’applicazione:

  • About: mostra le informazioni sulla versione attuale dell’applicazione con qualche descrizione e un invito se si hanno suggerimenti o altro di scrivere allo sviluppatore:

  • Changelog: mostra le funzioni delle vecchie versioni di SpeedWiev insieme al mese e anno in cui sono state rilasciate fino a arrivare alla più recente 2.21, cliccando su Visit website è possibile vedere da telefono la pagina ufficiale dell’applicazione nel forum dello sviluppatore:

Ecco qualche screenshot di una prova su strada che ho fatto (potete vedere nel secondo l’avviso di superamento del limite di 30 Km/h, è bastato 1 Km/h in più per farlo scattare, ma comunque contando la tolleranza non ho infranto nessun limite su un circuito cittadino e provinciale):

INFORMAZIONI SULL’APPLICAZIONE:

Sviluppata da Code Sector, v 2.21 e dal peso di 1.06 MB. Vi consiglio di abbinarla con MyTracks come ho consigliato a inizio recensione così oltre a tenere tracciata la distanza percorsa sulla mappa potete avere una visione più precisa e completa solo delle velocità di percorso.

PREZZO: Free con Ads; nell’applicazione è scritto che presto verrà rilasciata una versione anche a pagamento quindi vi consiglio di scaricarla ora prima che con l’arrivo di questa a quella free vengano tolte delle funzionalità per metterle solo a quella a pagamento.

PREGI:

  • Completa, graficamente ben curata e progettata,
  • molto importante l’interazione dell’applicazione con Google Maps.
  • Ottima (e non poteva mancare) la possibilità di esportare i dati di tragitto sulla micro o inviarli via email.
  • Per settare l’unità di misura in Km/h al posto delle miglia orarie basta solo modificare una impostazione, niente di troppo difficile.

DIFETTI:

Nessun difetto particolare da segnalare, ma penso sarebbe curioso sapere quale sia la sensibilità minima di velocità di questa applicazione.

COME TROVARLA:

Scansionando questo QR Code:

Oppure cercate il nome dell’applicazione (speedview) con la funzione cerca nel Market ufficiale di Android.


Gabriele Capelli

2 commenti

  1. Grazie, bellissima recensione, ho iniziato da leggerti da pcoo, ma sei un costante punto di riferimento.

  2. Grazias ! Faccio a metà del tuo complimento con l'amministratore visto che l'idea del sito è stata tutta sua e senza il suo apporto non esisterebbe.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto