Home / Best apps / Tapatalk 4 per Android: le novità della nuova Beta

Tapatalk 4 per Android: le novità della nuova Beta

 

 

 

L’azienda che sviluppa Tapatalk per tutte le piattaforme sta continuando bene l’implementazione in Android, la versione 4 Beta odierna ne è la dimostrazione.

Cosa c’è di nuovo? Molti aspetti che vi propongo per punti scritti a seguire:

 

 

Layout più pulito e in stile Holo Android 4:

 

Tapatalk 4 è stato progettato con le API di quarto livello offerte agli sviluppatori da Google, questo significa che è pensata per una interfaccia prima di tutto essenziale a livello grafico (Gingerbread a confronto aveva molti particolari inutili), altro significato è che lo sfondo di default sarà bianco, i caratteri del testo neri con elementi grafici azzurri.

Quoord Systems Limited ha comunque pensato a una versione con sfondo nero e font testo bianco così da preservare i consumi su schermi Amoled.

 

 

 

 

Un unici ID per gestire i profili di diversi forum:


La funzione di registrazione inizia ad assumere un senso logico e funzionale pratico per l’utente: qualsiasi nuovo login con un profilo registrato verrà legato a quest’ultimo, in questo modo se da un altro Android o altre piattaforme vi loggate in Tapatalk trovate tutti gli account in un click senza fare tutte le operazioni necessarie ogni volta, operazioni lunghe e spesso non semplici per tutti.

 

 

Funzioni grafico-pratiche:

 

prima di tutto non è necessario andare a fine thread per inserire il proprio topic, un comodo box come quello che si trova nella scrittura testo dei messaggi dove si vedono tutte le conversazioni permetterà di farlo in qualsiasi pagina della discussione.

Un piccolo bottone + come quello di WhattsApp a sinistra del TextBox permette anche di inserire faccine nello stile scelto dal blog (può essere un semplice sorriso di una faccia gialla, mentre in Androidiani sarà il sorriso di un androide verde), alla destra invece il bottone nello stile invio dei messaggi per inserirlo, quì vi rimando alla lettura del primo punto proprio per capire al meglio cosa intendo per interfaccia Halo.

 

 

Riguardo le immagini è persino possibile editrarle dopo un primo upload con effetti implementati da Aviary.

 

 via

 

 

Gabriele Capelli

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto