Home / Utility / Vlingo – Assistente virtuale vocale per Android

Vlingo – Assistente virtuale vocale per Android

Vlingo

Vlingo è un’applicazione molto interessante che permette di interagire con lo smartphone usando semplicemente la nostra voce. Con Vlingo è infatti possibile: inviare sms, effettuare chiamate verso i contatti della nostra rubrica, ma anche effettuare ricerche in internet o aggiornare il proprio stato su facebook e il tutto semplicemente dicendo al nostro smartphone cosa vogliamo che faccia. Prima di continuare è essenziale precisare che per poter utilizzare Vlingo è necessaria una connessione dati attiva.

Interfaccia grafica e descrizione del funzionamento dell’applicazione

Una volta lanciata l’applicazione ci verrà proposto un semplice tutorial che ci mostrerà come utilizzare le varie funzioni offerte; finito (o saltato) il tutorial ci troveremo davanti la schermata principale dell’applicazione e un bel: “Cosa vuoi fare?”

Come potete vedere nella prima immagine ai lati della scritta Vlingo ci sono due icone che però andremo ad analizzare più avanti. L’interfaccia appare molto semplice ed essenziale in quanto le voci del menù risultano essere nient’altro che dei promemoria su come richiamare le varie funzioni; detto questo non ci resta che premere il pulsante “Pronuncialo” e dire al nostro smartphone cosa vogliamo che faccia, una volta premuto ci troveremo in una nuova schermata con al centro la scritta “Parla ora” che analizzerà la nostra voce e andrà a richiamare l’azione che abbiamo chiesto. Mettendo il segno di spuna su ascolto automatico vlingo andrà automaticamente in modalità ascolto non appena lanceremo l’applicazione.

Andiamo ora a vedere un’altra, anzi due importanti funzioni di Vlingo che ho deciso di trattare insieme visto che a mio parere sono strettamente collegate: Vlingo InCar e SafeReader. Premendo l’icona che raffigura un volante, quella in alto a destra,  ci troveremo in un nuovo menù dedicato a Vlingo InCar: una sorta di assistente virtuale con il quale possiamo interagire quando siamo in auto, ancora una volta per chiamare, inviare messaggi ma stavolta anche per impostare una destinazione sul navigatore satellitare.

Abbiamo infine il safereader, ossia la funzione di lettura dei messaggi in arrivo, si……avete capito bene, se siete alla guida (ma è anche possibile tenerla sempre attiva) lo smartphone leggerà ad alta voce i messaggi in arrivo.Dopo la suoneria la voce vi avviserà che avete ricevuto un messaggio, dopodichè passerà alla lettura; ovviamente non ci si può aspettare un’intonazione impeccabile e non sarà capace di riconoscere le abbreviazioni comunemente usate negli sms, ma devo dire che anche così il risultato è ottimo.

Conclusioni

In conclusione Vlingo si presenta come un’ottima applicazione con degli ovvi limiti anche se banali. In fase di riconoscimento vocale si comporta veramente bene e solo in pochissimi casi non è stato capace di “capire” cosa avevo detto, inoltre le funzioni possono essere richiamate usando un tono di voce normalissimo e senza parlare per monosillabi; non ci troveremo a dire “Messaggio, destinatario, bla bla bla” ma potremo tranquillamente dire “Manda un messaggio a Tizio e poi dire cosa vogliamo che scriva”. Tra le pecche va segnalato solo il fatto che i nomi delle applicazioni vanno pronunciati così come si leggono e non con la giusta pronuncia o Vlingo non sarà in grado di riconoscerli.

Gabriele Capelli

2 commenti

  1. Giulio mi fa’ piacere che la mia segnalazione della app sul forum ti abbia favorevolmente impressionato tanto da farne una recensione. Ottimo lavoro. 😉

  2. a parte ke devo tenere il cell molto vicino alla bocca e poi io dico delle parole e lui ne capisce altre. inoltre cè sempre bisogno di utilizzare le dita e quindi non da utilizzare in macchina in quanto ci si distrae.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto