Home / Best apps / WiFi Ad Hoc enabler (ROOT) – Applicazione Android che modifica il tipo di connessione da infrastruttura ad Ad-Hoc

WiFi Ad Hoc enabler (ROOT) – Applicazione Android che modifica il tipo di connessione da infrastruttura ad Ad-Hoc

WiFi Ad Hoc enabler per Android

Ho trovato questa applicazione Android molto interessante quanto controversa che permette di modificare il tipo di connessione che il modello di Android cerca da infrastruttura (classica per connettersi al WiFi domestico) ad AdHoc che permette l’aggancio a dispositivi Android piuttosto che di altri sistemi operativi che condividono la connessione internet (vi suggerisco di trovare un modo per condividere il 3G dello smartphone facendo in modo che l’operatore non se ne accorga, in passato per modelli root ho recensito applicazioni come HotSpot WiFi solo per htc Sense, USB Tethering Android (ROOT) che permetteva la condivisione con cavo USB e Android Wirless Tether (ROOT) per condividere la rete 3G e permettere collegamenti in WiFi) con dimostrazioni del corretto funzionamento quindi per eventuali dubbi scrivete.

Oltre a utilizzare WiFi Ad Hoc Enabler è possibile modificare e introdurre questa funzione anche da ADB (ED E’ LA COSA CHE CONSIGLIO DI FARE PERCHE’ MOLTO PIU’ TRANQUILLA COME PROCEDURA) quello che è richiesto oltre ai privilegi di root [e eventualmente Super User (quì recensione scritta di Elitè e quì videorecensione) per gestire le apps] è l’istallazione dell’applicazione BusyBox che potete trovare comodamente nel Market nei bottoni a seguire:

Esito corretto su modelli di smartphone:

Esito negativo al momento per:

Per ulteriori informazioni link diretto alla pagina web dello sviluppatore in cui parla precisamente e bene di questa app

Interfaccia grafica e descrizione del funzionamento dell’applicazione

WARNING: Come riportato nell’applicazione si consiglia la massima attenzione nell’utilizzo di questa applicazione perchè nel peggiore dei casi è necessario fare un ripristino da zero dalla ROM del vostro smartphone/tablet per cui backuppate la ROM su SD prima di iniziare a utilizzarla, nel migliore dei casi invece basta disistallarla.

In passato ho recensito e avuto a che fare anche con app come ZT 180 AdHoc Switcher che sono riuscito a far funzionare correttamente pertanto che avevo quel modello di Android ma sembra proprio che questo cambiamento forzato di connessione da infrastruttura a AdHoc coinvolge prima il kernel e poi il modulo WiFi dell’antenna piaccia molto poco al sistema quindi veramente utilizzatela con cautela.

Appena aperta l’applicazione se cliccata la prima voce chiede i permessi di Root e se non avete scaricato BusyBoxvi manda al Market per istallarla sia dallo store che fisicamente nel sistema (vedi ss.3):

una volta istallato sia l’applicazione che BusyBox stessa viene abilitata la seconda voce (il bottone per orizzontale Ebable WiFi AdHoc) e anche sotto dove c’è il terminale con le scritte bianche su sfondo nero viene segnalato il successo dell’operazione:

cliccando sul bottone appare questa finestra che invita a riavviare il WiFi ora in grado di connettersi anche a reti AdHoc:

Per quello che mi riguarda su Asus Transformer rootato ha funzionato ma già prima l’avevo rootato e fatto la modifica perchè si connettesse anche a reti AdHoc senza la necessità di questa applicazione. Io mi prendo volentieri la responsabilità delle prove per me che prima faccio prima sulla mia pelle e poi propongo su Androida ma non posso farlo per voi quindi oltre a invitarvi a stare attenti non posso fare da questo momento in poi.

La descrizione sull’Android Market mi sembra comunque troppo allarmistica ma è meglio uno sviluppatore così che uno che non riporta tutte le possibilità, l’aprezzamento per l’attenzione da dare in parte è stato aprezzato almeno dal sottoscritto.

Gabriele Capelli

1 Commento

  1. Molto interessante questa articolo!! sono uno degli utenti che reputa questa funzione essenziale.
    Hai scritto che è possibile (anzi consigliato) attivare il supporto per ad hod wifi anche da ADB. Puoi spiegare come si fa, o postare un link con le istruzioni?

    Grazie,

    A.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

newsletter softwareSito Web realizzato da PianoWeb Grosseto